Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Gosteli-Stiftung - Archiv zur Geschichte der schweizerischen Frauenbewegung

Strumenti personali

Tu sei qui: Home / CHI SIAMO

Sezioni

Fondazione

La fondazione Gosteli fu istituita nell'anno 1982 come organo indipendente per l'Archivio della storia del movimento femminile svizzero. L'idea nacque dal fatto che le grandi associazioni femminili, la cui fondazione risale alla fine 19°- inizio 20° secolo, nonché le pioniere del movimento femminile disponevano di un considerevole patrimonio di materiale archiviato. Già nel 1982 la fondatrice discusse il suo progetto di istituire un archivio a Worblaufen con la professoressa Beatrix Mesmer dell'Istituto Storico dell'Università di Berna, luogo di nascita della ricerca sulla storia delle donne. Si rivelò presto che i documenti d'archivio più importanti erano dispersi, difficilmente accessibili e non ordinati. Decidendo nel 1982 di sostenere la creazione e la gestione dell'Archivio sulla storia del movimento femminile svizzero con dei propri mezzi finanziari, la fondazione non si mosse su un campo nuovo. E' stato documentato che le grandi associazioni femminili progettarono già negli anni 60 di gestire insieme una biblioteca pubblica, un centro di documentazione ed un archivio, avendo riconosciuto l'importanza di una tale impresa per il loro lavoro. L'Alleanza delle società femminili svizzere (oggi Alliance F) disponeva già allora di una biblioteca catalogata e di una collezione di brochure gestite da specialiste. Il progetto era pronto ad essere lanciato, la sua realizzazione però incontrò degli ostacoli di natura finanziaria. La fondazione Gosteli ha cercato di portare avanti quest'idea delle pioniere lungimiranti negli ultimi 30 anni, collezionando e rendendo accessibili dei documenti d'archivio di organizzazioni e associazioni femminili nonché di donne nel privato che hanno avuto un ruolo portante nei campi della politica, dell'economia, della formazione, della cultura, della società e della famiglia. Al fine di rendere più visibili al pubblico questi contributi, la fondazione ha sovvenzionato, in questi ultimi anni, la pubblicazione di edizioni di fonti. Gestisce inoltre una biblioteca storica istituita dall'Alleanza delle società femminili svizzere che dispone di un'estesa collezione di brochure. L'archivio e la biblioteca sono accessibili non solo alla ricerca scientifica, ma, gratuitamente e su appuntamento, ad ogni organizzazione o privato interessati. L'archivio ha raccolto oltre 400 fondi, metà provenienti dagli archivi di organizzazioni di importanza locale o internazionale e metà da privati. L'archivio comprende inoltre:

  • Periodici del movimento femminile
  • Brochure riguardanti questioni femminili
  • Materiale sulle professioni, il lavoro, il suffragio femminile, i congressi e le esposizioni di donne
  • Dottorati di ricerca, tesi di licenza e di laurea e lavori scritti di seminario.
  • Una collezione di riviste
  • Articoli di giornale
  • Portanti audio e video
  • Una collezione biografica di donne Svizzere e straniere
La Fondazione Gosteli è inserita nell'elenco dell'Inventario svizzero dei beni culturali d'importanza nazionale dell'Ufficio federale della protezione della popolazione.

Attività

L'Archivio della storia del movimento femminile svizzero è un luogo di conservazione per le fonti della storia delle donne che offre opportunità di lavoro e di supporto ad ogni ricercatore. La fondazione Gosteli intrattiene dei contatti con istituzioni operanti sia in Svizzera sia all'estero. Quest'archivio intende dimostrare che il continuo contributo delle donne allo sviluppo della cultura umana non può essere riconosciuto se le si continua a vedere soltanto come delle vittime dell'oppressione. Si tratta di mostrare l'importanza della storia del movimento femminile svizzero per la nostra società. E' scientificamente dimostrato che le Svizzere già all'inizio dell'900 erano tra le donne meglio organizzate d'Europa. Su questo punto esiste una lacuna di formazione storica che occorre colmare. La nostra fondazione ha l'obiettivo di fondare l'equiparazione dei diritti delle donne odierne attraverso la ricostruzione della loro storia.

Obiettivi

La fondazione persegue due obiettivi principali:

  1. Un'elaborazione della storia del movimento femminile svizzero che sia libera da qualsiasi ideologia;
  2. L'integrazione della storia delle donne e del movimento femminile nei libri storici, nell'insegnamento scolastico e nel settore della formazione degli adulti. E' internazionalmente riconosciuto che senza un'equiparazione della donna nella storia non potranno esistere pari opportunità nel presente.

Azioni sul documento

This is Schools Diazo Plone Theme